IL TEMA NATALE

Chiamato volgarmente “oroscopo”, il tema natale è un’indicazione relativa alle qualità, abilità e possibilità dell’essere umano.

NON si è “schiavi” del proprio “tema”, anzi, esso ci permette di individuare momenti propizi per fare o non fare determinate cose. Ma non è un metodo, come molti credono, di divinazione del futuro.

Certamente, vedendo un aspetto negativo relativamente alla vita sociale, la persona sarà in grado di fare più attenzione nel non inimicarsi gli amici e tanto meno commettere errori di tipo legale. In compenso se vi sono aspetti artistici rilevanti, occorrerà scoprire l’arte a cui si è più portati ed eventualmente ci si sentirà più invitati ad approfondire quel tipo di qualità ed abilità.

In ogni caso il “tema” è sempre e solo un’indicazione e mai una “previsione”, anche se esistono molti “astrologi” che pretendono di predire il futuro basandosi sui transiti degli astri in determinati momenti.

Se fossimo “legati” al nostro tema non saremmo esseri liberi e la nostra causatività e responsabilità sarebbero una favola.

Esistono effettivamente delle influenze dell’Universo, ma essendo esso regolato dalla perfezione delle leggi di natura, allineandosi ad esse si può entrare in sintonia con il fluire della vita. Ma chi ha capito cosa significhi essere LIBERO, non si farà mai influenzare da un tema, al contrario lo userà nel migliore dei modi per facilitarsi l’esistenza.

 

Tra gli “aspetti” di un tema possono essere presenti indicazioni che ci fanno presumere dei rischi, ebbene sarà facile evitarle rimandando il da farsi ad un momento più propizio. Quindi quando leggete gli “oroscopi” sulle riviste ricordatevi di sorridere ma evitate di prenderli sul serio. L’unico oroscopo serio è quello personalizzato e interpretato da un bravo astrologo professionista e non improvvisato. L’astrologia, come sapete, nasce dall’astronomia ed i primi a redigere “oroscopi” futuribili, risalgono alla notte dei tempi. C’è chi dice siano stati gli Incas, chi gli Egizi ma dati più che certi non li abbiamo. Questo comunque non ha nessuna importanza poiché, per tutti i motivi che sono stati elencati, l’astrologia non deve essere intesa come un modo per predire un futuro “certo” ma per prendere visione dell’aspetto psicologico della persona e dei tempi più o meno propizi alle scelte che si vogliono effettuare.  Facciamo un esempio semplice: esattamente come il contadino che tiene conto della Luna per seminare.  La cosa più rischiosa è che una possibile cosiddetta previsione “negativa” espressa senza alcuna sensibilità da uno pseudoastrologo possa suggestionare così tanto una persona che potrebbe poi causarsi quella cosa per la legge della causatività. Quindi imparate il più presto possibile che siete voi causa della vostra esistenza.

Scrivi commento

Commenti: 0