L'AUTOGUARIGIONE

 Non tutti sanno che il corpo fisico, così come si ammala, è in grado di attivare dei processi interni per determinare l’autoguarigione.

Per comprendere bene quanto appena affermato è importante sapere esattamente come è strutturato l’essere umano e cos’è realmente la malattia. La macchina umana non è composta solo da una parte materiale, ossia il corpo fisico, ma anche da una parte invisibile che è il campo elettromagnetico che lo circonda e lo compenetra.

E’ assodato che nei fasci nervosi all’interno del nostro corpo scorra un’energia bioelettrica facilmente verificabile attraverso delle apparecchiature  e degli esami clinici specifici.

Oggi giorno quando si parla di campo elettromagnetico della persona non ha senso dire “non ci credo” ma al limite dire “non sono informato”. Basta documentarsi su internet e se ciò non bastasse, basta seguire un ragionamento molto semplice: l’atomo è composto da materia e da un campo elettro magnetico, noi siamo composti da miliardi di atomi, le particelle di materia compongono il corpo fisico mentre i loro campi elettromagnetici sommati compongono il nostro nucleo energetico.

Parliamo innanzitutto del Cuore.

Il cuore è l’organo più importante del nostro corpo. Esso crea un campo elettromagnetico 60 volte maggiore in ampiezza rispetto a quello del cervello che  permea ogni cellula del corpo ed il suo componente magnetico è di circa 5000 volte più forte del campo magnetico del cervello, tanto che può essere rilevato con magnetometri sensibili  a diversi metri di distanza dal corpo.

Una ricerca di una nuova disciplina chiamata “neurocardiology” mostra che il cuore è un organo sensoriale ed un sofisticato centro per ricevere ed elaborare le informazioni, un vero e proprio secondo cervello e che, attraverso una rete di comunicazione neurale, il cuore comunica anche informazioni al cervello e a tutto il corpo attraverso interazioni con dei campi elettromagnetici.

E’ così che vengono trasmesse condizioni emotive e psicologiche in tutto il corpo e trasformate in sensazioni fisiche. Il cuore genera il campo più potente e più ampio del corpo attraverso un ritmo bio-magnetico.

Ecco attraverso il metodo, Il Paris Energy Method (P.E.M.), la persona ottiene una condizione di autoguarigione agendo attraverso il chakra del Cuore e di conseguenza sul campo elettro magnetico che trasmette un’informazione di riequilibrio a tutto il corpo. Il successo del P.E.M. è proprio dovuto al fatto che si apprende come intervenire consapevolmente sul nostro nucleo energetico con un notevole beneficio non solo sul piano fisico, ma anche psicologico ed emotivo per chi soffre di problemi al sistema nervoso.

E’ oltremodo importante sapere che si può agire anche sul DNA di cui la scienza conosce solo una piccola percentuale, per poter riportare equilibrio, benessere e regressione delle malattie anche congenite.

Alla prima parte informativa della serata seguirà una seconda parte dove le persone presenti potranno beneficiare di questi trattamenti P.E.M. dagli operatori presenti autorizzati e coordinati dalla docente Sonia Bottacin.

Inoltre, eccezionalmente si avrà la possibilità di sperimentare una forma di massaggio sonoro collettivo.

 

 

Sonia Bottacin

 

Scrivi commento

Commenti: 0