"Io Creo La Mia Realtà"

Difficile da credere vero?

Non lo credevo neppure io.

Forse vi stupirà ma quando ormai venti anni fa qualcuno mi parlò di energia e campo vibrazionale mi sembrava che "suonasse" tutto come una grande frottola. 

Mi accostai al Paris Energy Method sulla fiducia che ponevo in mio cugino, il quale, attraverso le conoscenze e le tecniche energetiche acquisite durante il seminario del P.E.M., aveva risolto un grave problema di allergia. Nel 1996, per curare quest’allergia, egli spendeva ben 150.000 lire al mese per l'acquisto di farmaci omeopatici che acquistava in Svizzera. Frequentando il 1° livello P.E.M. (Paris Energy Method ), con qualche semplice trattamento energetico, l'allergia sparì completamente! Magia?  Assolutamente no!  Vibrazione! Da millenni lo dicono i filosofi, da qualche decennio lo afferma la fisica quantistica. Frequentai il 1° livello P.E.M. per disperazione! 

Sì, a causa del mio stomaco: seri problemi di digestione che da sempre mi impedivano di stare bene e che mi portarono addirittura a sfiorare l'anoressia. A fine seminario stavo benissimo e dopo qualche giorno mi accorsi che...stavo DAVVERO BENISSIMO!

Non avevo ben capito cosa fosse successo ma il risultato non mi dispiaceva affatto! La comprensione vera di cosa volesse dire: nucleo energetico, campo vibrazionale, possiamo interagire con la nostra realtà, siamo noi a CREARE la nostra realtà...Beh, per tutto questo poi mi è servito del tempo, non solo per comprenderlo ma soprattutto per accettarlo.  Eh sì...perché le prime riflessioni che mi sovvennero furono del tipo:

"Certo, come no! Sono io che mi sono fatta rubare la borsa dalla macchina!";

"Eh beh…certo, come no! Sono io che mi sono fatta cadere una tegola in testa...apposta! Ovvio, mi piace il dolore!";

"E ovviamente sono sempre io che mi son creata una bella situazione di sofferenza quando la mia amica mi ha tradito!".

Eh sì...ero proprio io che mi causavo tutto ciò, ma in quel momento facevo proprio fatica ad accettarlo. 

A questo punto pongo a tutti una domanda come invito alla riflessione: mentre un bambino cresce, qualcuno gli insegna a gestire la propria sofferenza interiore in modo concreto e funzionale? Forse...ma non certo con la corretta modalità, cioè NON risolutiva. Io ero una bambina ipersensibile e bastava poco per farmi soffrire. 

Quando però in età adulta mi sono data l'opportunità di provare a modificare la mia realtà, HO DAVVERO CAMBIATO LA MIA VITA...ed eccomi qua!

Non è magia. Non è una favola. È solo...CONOSCENZA, cioè conoscere la vera struttura e il vero Funzionamento della macchina umana.

Noi siamo il nostro stesso strumento per modificare la realtà...abbiamo dentro noi già tutto ciò che ci occorre.

Basta solo sapere dov'è il nottolino per inserire l'apposita chiave e dare avviamento al motore.